lunedì 24 aprile 2017

PORTO VIRO: DIVERTIMENTO SUI PATTINI


Sant'Urbano (Pd): Ha preso il via la stagione Rotellistica per gli amanti delle quattro ruote che praticano l'attività sportiva del pattinaggio corsa.Tra le manifestazioni sportive  in  Veneto, attivate sotto l'egida della Firs(federazione Italiana Rotellistica sportiva)i tre incontri della scuola di pattinaggio.Kermesse che nel secondo appuntamento di sabato, ha registrato oltre un centinaio di piccoli pattinatori provenienti da tutto il Veneto che nella palestra del complesso di impianti sportivi di via Nove a Sant'Urbano (PD) si sono cimentati in percorsi di destrezza e staffette.

Ad organizzare l'evento sportivo l'A.S.D.Roller club Lendinara.Tra gli atleti partecipanti anche le giovani promesse del pattinaggio dell'Asd Delta Roller Porto Viro.Il sodalizio portovirese che allena le giovani leve nell'autodromo raceway di Adria.Un intero pomeriggio di giochi e staffette sui pattini, quello di sabato, tra l'allegria e la gioia dei più giovani che hanno poi ricevuto l'ambito premio in palio: una coppa per ogni partecipanti.Soddisfazione generale quindi tra l'organizzazione e le dirigenze delle varie società sportive per un pomeriggio all'insegna della pratica sportiva del pattinaggio corsa tra atleti provenienti dalle diverse province del Veneto.


venerdì 21 aprile 2017

DELTA: DIVIETO DI DIMORA PER DUE SPACCIATORI


Delta:   Questa mattina a Porto Viro e Taglio di Po, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Adria hanno dato esecuzione alla misura del divieto di dimora nei confronti di H. S., bengalese di 38 anni dimorante Taglio di Po ed I. E., albanese di 22 anni residente a Porto Viro, responsabili in concorso di spaccio di sostanze stupefacenti di tipo cocaina, entrambi già gravati da precedenti specifici. Entrambi i provvedimenti scaturiscono da un’indagine avviata dall’Arma di Adria, iniziata nel gennaio di quest’anno e coordinata dalla Procura della Repubblica di Rovigo,  che ha permesso di accertare una fitta rette di spaccio nel basso polesine. L’indagine, dopo alcuni servizi di pedinamento e osservazione, ha inizio il 12 gennaio 2017 quando i Carabinieri di Adria rinvengono nella disponibilità del bengalese 1,5 grammi di marjuana, due bilancini di precisione nonchè materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. Qualche giorno dopo, constatata la presenza di numerose chiamate in orari “particolari” con I.E., viene effettuata una perquisizione nei confronti dell’albanese durante la quale vengono rinvenuti 11 grammi di cocaina, sostanza da taglio, vari cellulari e materiale per il confezionamento, segno evidente dell’attività di spaccio del cittadino albanese. 

A seguito di questo ultimo controllo sono stati sentiti alcuni “clienti” che nei giorni precedenti alla perquisizione erano stati visti dai Carabinieri entrare nelle abitazioni dei due indagati. Molti clienti hanno confermato (almeno 15 assuntori) agli investigatori che si recavano in quelle abitazioni per acquistare cocaina. Sono stati accertati almeno 150 episodi di cessioni di sostanza stupefacente leggera e pesante. Il GIP, valutata positivamente la loro colpevolezza, ha disposto il divieto di dimora nella provincia di Rovigo, ritenendo che gli indagati  in un nuovo contesto territoriale non possano avere più contatto con i clienti abituali e sarebbe difficoltoso un loro inserimento nel potenziale traffico di stupefacenti del nuovo territorio.

giovedì 20 aprile 2017

DELTA INCONTRI:SABATO APPUNTAMENTO A PANARELLA



Sabato torna DELTAINCONTRI
Si va all'OASI DI PANARELLAper conoscere l'oasi del WWF accompagnati da Nicola Donà ed il MUSEO DELLA REPUBBLICA DI BOSGATTIA allestito
presso Corte Milana di Luca Serrain illustrato da una guida d'eccezionelil prof. Dimer Manzolli.
Appuntamento alle 14.30 davanti alla Sala Europa di Taglio di Po per organizzare le auto oppure direttamente all'Oasi di Panarella nel comune di Papozze. Per organizzare al meglio l'uscita è gradita la prenotazione.Riferimenti sul volantino. 

mercoledì 19 aprile 2017

PARTE SABATO DA TAGLIO DI PO "ARTE PER LA LIBERTÀ "


Arte per la Libertà
 il festival della creatività per i diritti umani
Nasce in Polesine il primo evento che parla di uguaglianza attraverso l’arte

Da aprile a settembre i territori del Polesine e del Delta del Po diventano la scenografia ideale di un nuovo importante evento culturale, Arte per la Libertà. Promosso dall’Associazione Culturale Voci per la Libertà quale significativa evoluzione dei vent’anni di esperienza maturata nell’organizzazione  dei festival “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty” e “DeltArte – il Delta della creatività”, il neonato festival è un intenso viaggio nell’arte giovanile a favore dei diritti umani.
Sostenuto dai bandi Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura della SIAE e CulturalMente Impresa della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo,  Arte per la Libertà trasformerà per sei mesi la Provincia di Rovigo in un caleidoscopio di creatività, senza perdere di vista le tematiche legate ai diritti umani indagate attraverso le diverse forme artistiche (dalla musica al teatro, al cinema all’arte contemporanea) e i linguaggi dei giovani under 35 selezionati.
Un nuovo linguaggio per i diritti umani. Affinché questi temi possano entrare nel cuore prima che nella mente, c’è bisogno di trasformarli in emozioni mediante il potere immediato ed empatico dell’arte. Arte per la Libertà propone un corposo cartellone artistico, nato dalla forza creativa  e dalla fusione dei due celebri e storici festival,  seguendo il filo rosso della tematica dei diritti umani. È questo il valore fondante che il festival vuole promuovere attraverso le diverse forme d’arte, consapevoli che le arti sono uno strumento di formazione e crescita di consapevolezza, un vero e proprio mezzo educativo per la realizzazione di una cultura universale dei diritti umani. Arte per la Libertà diventa un percorso emozionante che unisce luoghi significativi e non convenzionali dei territori del Polesine e del Delta come ville storiche, spiagge, corti e piazze, imbarcazioni, per dare vita ad un evento unico nel suo genere.
Il festival ha già preso il via  con una serie di laboratori didattici di musica, street art e cinema realizzati nelle scuole: il primo tassello nella realizzazione di questo innovativo evento culturale, che mira a far diventare le persone, in particolare i giovani, parte attiva nella promozione dei diritti.

L’inizio ufficiale è fissato per questo weekend: sabato 22 aprile va in scena la street art con l’inaugurazione del monumentale murales realizzato da Centocanesio con gli alunni di terza media dell’Istituto comprensivo di Taglio di Po presso gli impianti sportivi comunali. Un’opera di rigenerazione urbana che ha inteso ridare bellezza e decoro ad un luogo periferico eppure molto importante di aggregazione sociale, essendo un punto di ritrovo di tanti ragazzi e adulti in nome dello sport e dell’attività all’aria aperta.  Il 25 aprile non si poteva festeggiare in maniera più azzeccata con la proiezione del film documentario Presi a Caso, in occasione della Festa della Liberazione, giorno dell’eccidio narrato nel film, a Villanova Marchesana.
Il festival proseguirà per tutta l’estate con eventi artistici frutto della creatività di giovani under 35 e si dividerà in tre grandi macroaree.
ARTE CONTEMPORANEA L’espressività contemporanea ha grande risalto all’interno del programma, grazie all’esperienza maturata con il festival di arte contemporanea DeltArte e i suoi 5 anni di attività che hanno cambiato il volto del Delta del Po, specialmente delle sue periferie. Opere di street art, installazioni site specific, mostre e performance di giovani artisti invadono pacificamente il Polesine e il suo Delta, anche all’interno di spazi non convenzionali, per riqualificarli e ridare loro nuova forza comunicativa. Tra gli artisti e i creativi selezionati quest’anno citiamo Andrea Dodicianni, Zentequerente,  Martina Merlini, Emmanuele Panzarini, Patrick Bonandini e Marco Fregnan, Nicola Berti.
TEATRO E CINEMA. Non mancano gli spettacoli teatrali e il cinema nel ricco calendario di Arte per la Libertà, che ha deciso di dare ampio spazio alle produzioni degli artisti locali: tra queste Presi a Caso, docufilm sull’eccidio nazista avvenuto a Villadose, Orizzonte degli eventi e I monologhi della vagina, accomunati dalla riflessione sulle violazioni dei diritti umani.
MUSICA: Il cuore del festival è “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty” che si tiene dal 20 al 23 luglio a Rosolina Mare.  Il celebre concorso musicale per giovani band emergenti da 20 anni premia le canzoni legate alla Dichiarazione universale dei diritti umani; oltre ad esso, spazio ai concerti di big della musica in qualità di ospiti che quest’anno saranno artisti under 35 già affermati a livello nazionale (nelle prossime settimane l’annuncio). Il clou della kermesse coincide con l’assegnazione del Premio Amnesty International Italia che quest’anno è andato a Nada con il brano Ballata triste. Si aggiungono una serie di altri eventi collaterali quali l’inaugurazione del progetto fotografico in realtà aumentata “Musica e diritti umani” del collettivo di Silva Rotelli e “Save our Souls” di Achilleas Souras la sua famosissima installazione costituita dai giubbotti di salvataggio dei migranti, per non dimenticare aperitivi in spiaggia, incontri, dibattiti, flash mob.

Per vivere il volto più autentico ed emozionante del Delta, spazio infine alle crociere musicali e alle feste in spiaggia, occasioni per conoscere il Grande Fiume attraverso l’arte dei giovani artisti e il loro messaggio di uguaglianza.

PORTO VIRO:MAURO SARTO AL FIANCO DI THOMAS GIACON


Mauro Sarto, ex vice segretario del Partito democratico di Porto Viro, si ricandida alle prossime elezioni amministrative comunali al fianco di Thomas Giacon  sostenendone  il progetto politico.”Va detto per inciso che in seguito alle vicende  della segreteria del Pd locale che hanno portato alla caduta del sindaco Giacon, io  e un numero importante di simpatizzanti al Pd, continuiamo a sostenere il percorso politico intrapreso con la lista civica capeggiata da Thomas Giacon”.”Siamo convinti che Giacon sia una persona  politicamente pulita , senza scheletri nell'armadio  che ha costruito una squadra  tutta nuova con persone che non appartengono ai diversi schieramenti politici. Persone  che credono in un  percorso politico finalizzato alla crescita del nostro comune, i cui obiettivi si ottengono  lavorando costantemente con volontà ed onestá nei confronti della nostra cittadinanza.Un gruppo che lavorerà in maniera coesa con lo scopo  di far crescere la nostra città-conclude Sarto-“.

BARTELLE:PARCHEGGI DISABILI,VIA LIBERA ALLA MOZIONE


VENEZIA - Un impegno concreto per le persone diversamente abili. Semaforo verde per la mozione della consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle, presentata come prima firmataria, Patrizia Bartelle: l'aula di Palazzo Ferro-Fini ha approvato infatti un documento che impegna la giunta lagunare a "promuovere e sostenere la gratuità della sosta per i portatori di handicap. Rilevando come "il diritto alla mobilità e alla circolazione sia sancito dalla stessa Costituzione oltre che riconosciuto dal Codice della strada", la mozione pone l'accento sul valore sociale di estenderlo anche ai disabili, "in quanto costituisce una condizione essenziale per la loro integrazione. "Attualmente, in Italia - rileva la consigliera pentastellata - non esiste nessuna norma che preveda espressamente la gratuità del parcheggio per i veicoli al servizio della persona disabile titolare del Contrassegno Unificato Disabili Europeo (CUDE) su aree a pagamento e a rincarare la dose è giunta una sentenza della Corte di Cassazione con la quale si è stabilito che anche la persona diversamente abile che non ha pagato il parcheggio è soggetta a contravvenzione". Preso atto che ad oggi "circa l’80 per cento dei Comuni italiani permette, per propria scelta autonoma, la gratuità del parcheggio ai veicoli al servizio di persone disabili titolari del CUDE nelle aree a pagamento (aree blu e isole azzurre comprese)" e facendo espresso riferimento al via libera del consiglio regionale ligure dov'è stata approvata nel 2015 una mozione che impegnava la Regione a portare il tema all'attenzione della Conferenza Stato-Regioni, anche il Veneto si adegua ad una prassi che al tempo è sinonimo di attenzione e sensibilità al problema". E dopo questo successo, ora la Bartelle auspica che anche un'altra battaglia, quella per i cosiddetti parcheggi rosa, possa magari trovare sponda da parte dell'aula.

martedì 18 aprile 2017

Porto Viro:ragazzi speciali sull ' autoscontro. ..grazie alla polizia locale



Positiva  l'iniziativa   nata  dal  Comando  della  Polizia  Locale  di
Porto Viro, il  quale  tra  i  diversi  compiti ha anche  quello  di gestire  e organizzare  i luna Park  che  si  svolgono  all'interno  della Città."Parlando  appunto  con gli esercenti dello  spettacolo  viaggiante  -racconta il comandante della polizia locale  Mario Mantovan -è  nata Infatti l'  idea  di   fare  qualcosa  di bello  per  i ragazzi  meno fortunati   e  dare   Loro  due  ore  di  gioia  facendoli  provare l'emozione   di  divertirsi  nel bellissimo  autoscontro, come  fanno  tutti gli  altri  ragazzi.

 Detto,fatto."  Stupore generale quindi mercoledì  mattina   in piazza Repubblica da parte dei cittadini ,nel sentire  dagli altoparlanti   dell'autoscontro  dei F.lli Bisi la  musica  ad alto  volume e una ventina  di  "ragazzi  diversamente  abili" che si divertivano sulle macchinine dell'autoscontro."Ragazzi che  frequentano  il  progetto "Ponte  Per"  da  Porto Tolle  costituito  da  tre  associazioni :  Luce sul Mare
di  Porto Tolle, Barriere  Invisibili di Taglio di Po e Associazione Down di Rovigo   il  tutto  coadiuvato  con la  cooperativa  Titoli Minori.